Al momento stai visualizzando Mario Giordano, tifoso Torino: “Zapata buon acquisto. Ora tocca a Juric”
Festival Giornalismo Inchiesta: un mese fa ospite Mario Giordano di Fuori dal Coro ad Ancona

Mario Giordano, tifoso Torino: “Zapata buon acquisto. Ora tocca a Juric”

Mario Giordano protagonista in queste ore in Ancona. Il deus ex machina Fuori dal Coro, noto programma Mediaset (Rete 4), ha partecipato ieri sera al Festival Giornalismo Inchiesta delle Marche. Un face-to-face con il Direttore del Corriere Adriatico (quotidiano delle Marche) Giancarlo Laurenzi. Numerose le tematiche oggetto del dibattito: dai ladri di case ai ‘furbetti’ delle tasse fino ad arrivare alla finanza green. Ne abbiamo viste davvero delle belle ieri sera in Ancona presso la suggestiva location dell’Auditorium Confartigianato Ancona e Pesaro. Qui abbiamo incontrato nuovamente Mario Giordano, a un po’ di tempo di distanza dalla réunion che il Direttore aveva avuto in Versilia in occasione di un recente Versiliana Festival. Ecco le dichiarazioni che ci ha rilasciato, con la solita simpatia e professionalità, il numero uno di Fuori dal coro in esclusiva.

MARIO GIORDANO: “SU TORINO, JUVENTUS E NAZIONALE AZZURRA VI DICO CHE…” Il Direttore ha commentato il nuovo Torino, con un’occhiata generale al campionato di Serie A e alla Nazionale. “Duvan Zapata al Torino è un buon acquisto a mio avviso – sostiene Giordano – Soprattutto la cosa che ci ha dato orgoglio è stata la scelta di Buongiorno che è una scelta veramente da Toro. Siamo partiti male; io spero che queste due cose diano la scossa. Credo inoltre che l’affetto della gente si stia manifestando. La squadra adesso deve rispondere, qui ora tocca anche a Juric. Si vedrà, la possibilità di fare bene ce l’ha”.

“Mi chiedete chi vedo bene per lo scudetto, Juve, Napoli, Roma o Milan? Io l’unica cosa che non riesco e non voglio vedere è la Juventus (scherza, ndr). Non ce la faccio proprio, è più forte di me. Il resto va tutto bene, purché non sia la Juve“. Sulla Nazionale il Direttore afferma: “Roberto Mancini a mio avviso ha fatto una scelta balorda. Una scelta che non è mi piaciuta per i modi e per i tempi con cui è avvenuta. Dal suo canto Luciano Spalletti ha disputato, alla guida della Nazionale, una prima partita non bene. Invece nel secondo match ho visto una buona Nazionale e anche lì speriamo bene…”. Infine un veloce commento sul tragitto delle italiane in Champions League, Europa League e Conference League. “Come sempre, io quando si gioca all’estero, direi quasi sempre, meno che una, tifo per le italiane. Mi auguro in un bel percorso dei club italiani nelle varie competizioni europee…”.

Il numero uno di Fuori dal coro ieri sera ad Ancona

Intervista al Direttore in occasione del Festival Giornalismo Inchiesta delle Marche (Confartigianato Ancona)

Daniele Bartocci

Giornalista iscritto all'ordine, vincitore di illustri premi di giornalismo, comunicazione e food in Italia. Tra questi il premio miglior giornalista giovane 2023 alla cerimonia del Renato Cesarini, il premio miglior blogger sportivo 2020 e 2022, il premio Giovanni Arpino Inedito di Torino 2020 e il premio Myllennium Awards, premiato da Presidente Coni Malagò e da ex Ministro Sport Spadafora, nel 2020 e anche nel 2019. Eletto tra le '100 Eccellenze Italiane 2023' alla Camera dei Deputati. Riceve il Premio Giornalista dell'anno nel 2021 a Milano (Le Fonti Awards) e Professionista dell'Anno Comunicazione e Giornalismo presso Piazza Affari - Borsa di Milano in occasione di Innovation&Leadership Awards 2022. Tra le eccellenze italiane del food nel 2022, vincitore premio in memoria Regina Margherita 2022 (a Gressoney Saint-Jean), premio Food and Travel Awards 2022 e nella top10 BarAwards di Milano dei migliori professionisti italiani impegnati nello sviluppo business canale Ho.Re.Ca. Giudice del programma tv King of Pizza sul circuito Sky. Eletto Professionista dell'Anno 2023 Food Business, Communication & Journalism.