Al momento stai visualizzando London Dry Gin Brad Pitt: The Gardener dalla Costa Azzurra a Bergamo

London Dry Gin Brad Pitt: The Gardener dalla Costa Azzurra a Bergamo

Dalla Costa Azzurra a Bergamo per conquistare tutti i gin lovers del Bel Paese: ecco The Gardener. Stiamo parlando del London Dry Gin certificato 100% organico e prodotto in Costa Azzurra da Brad Pitt in collaborazione con la famiglia Perrin e il mastro distillatore Tom Nichol. Scelta importante quella di a Ghilardi Selezioni la distribuzione sul mercato italiano. “Crediamo che The Gardener abbia tutte le carte in regola per affermarsi come uno dei gin più apprezzati in Italia”. Questo il commento di Marianna Sicheri Mazzoleni, Marketing Director di Ghilardi Selezioni. “L’eleganza del distillato, la bottiglia custom made e il profilo aromatico evocano un modo di vivere. Così come la dolce spensieratezza della Côte d’Azur“.

La “French Riviera” ispira da sempre artisti e sognatori con il suo glamour senza tempo e i paesaggi mozzafiato. Nessuno resiste al suo fascino. Nemmeno un vip come Brad Pitt, che di questa terra si è innamorato al punto da volerne racchiudere l’essenza in una bottiglia. Per dare forma a questo sogno, l’attore si è affidato alla competenza della famiglia Perrin, vignaioli da cinque generazioni e punto di riferimento per la produzione di grandi vini nella Valle del Rodano, i primi in Francia ad adottare metodi biologici nella viticoltura a metà del XX secolo, e di Tom Nichol, ex mastro distillatore Tanqueray, con oltre 40 anni di esperienza nell’arte del gin e seconda persona al mondo a vincere il titolo di Gin Guild Award nel 2015.

Elegante, fresco e perfettamente equilibrato, The Gardener è un vero tributo alla Costa Azzurra, della quale evoca non solo i profumi. Da rilevare il colore nell’azzurro cristallino che lo contraddistingue.  Anche la bottiglia è un omaggio al mare che lambisce il sud della Francia. Autentica opera d’arte, anch’essa frutto del genio creativo di Brad Pitt, le sue sfaccettature, progettate per riflettere la luce, richiamano proprio i riflessi che si muovono sulla superficie dell’acqua. E non fanno altro che renderla un oggetto di design unico e prezioso. Il tappo, realizzato in legno di quercia, è decorato con un’incisione che richiama il sodalizio tra le tre anime di The Gardener.

“Selezionare e distribuire prodotti autentici che possano soddisfare le aspettative dei nostri clienti – continua Marianna Sicheri Mazzoleni – è la nostra mission. Con questa importante new entry, ritengo possiamo consolidare il nostro ruolo di partner strategico per il mercato dell’Horeca. Il tutto con particolare attenzione a brand premium e super premium. Dopo il percorso avviato con la Maison Taittinger l’anno scorso, anche questa è una bella sfida a cui ci dedicheremo con entusiasmo e impegno“. Foto/fonte Press Office

The Gardener – Brad Pitt

Daniele Bartocci

Giornalista iscritto all'ordine, vincitore di illustri premi di giornalismo, comunicazione e food in Italia. Tra questi il premio miglior giornalista giovane 2023 alla cerimonia del Renato Cesarini, il premio miglior blogger sportivo 2020 e 2022, il premio Giovanni Arpino Inedito di Torino 2020 e il premio Myllennium Awards, premiato da Presidente Coni Malagò e da ex Ministro Sport Spadafora, nel 2020 e anche nel 2019. Eletto tra le '100 Eccellenze Italiane 2023' alla Camera dei Deputati. Riceve il Premio Giornalista dell'anno nel 2021 a Milano (Le Fonti Awards) e Professionista dell'Anno Comunicazione e Giornalismo presso Piazza Affari - Borsa di Milano in occasione di Innovation&Leadership Awards 2022. Tra le eccellenze italiane del food nel 2022, vincitore premio in memoria Regina Margherita 2022 (a Gressoney Saint-Jean), premio Food and Travel Awards 2022 e nella top10 BarAwards di Milano dei migliori professionisti italiani impegnati nello sviluppo business canale Ho.Re.Ca. Giudice del programma tv King of Pizza sul circuito Sky. Eletto Professionista dell'Anno 2023 Food Business, Communication & Journalism. Vincitore del Premio 5 Stelle d'Oro della Cucina Italiana 2024.