Al momento stai visualizzando Calciomercato a Roma: si chiude la prima giornata

Calciomercato a Roma: si chiude la prima giornata

Il grande calciomercato a Roma. Testate stampa, radio e tv, direttori sportivi, rappresentanti delle istituzioni hanno inaugurato ieri, alle 9,30 con il taglio del nastro, la prima edizione del Calciomercato – International Transfer Market a cura di ADiCoSp – Associazione Direttori e Collaboratori Sportivi diretta da Alfonso Morrone e la collaborazione organizzativa di Lions H Corporate. Alla due giorni tutta romana per la chiusura della sessione ufficiale invernale del calciomercato ha aperto i lavori l’assessore del Comune di Roma Capitale, a Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda, Alessandro Onorato. “Per la prima volta il calciomercato trova casa a Roma. Complimenti agli organizzatori che hanno rotto un tabù e scelto la Capitale per questo importante appuntamento. Un grande evento che si aggiunge agli appuntamenti congressuali già in calendario, che generano ricadute economiche importanti su tutto il settore turistico e sull’indotto e contribuiscono alla destagionalizzazione degli arrivi“.

CALCIOMERCATO A ROMA La prima giornata è trascorsa all’insegna di meeting e di consuete trattative di mercato presso l’Hilton Rome Airport. Tale cornice ospiterà anche altri importati eventi organizzati da ADiCoSp e Lions H Corporate). Ieri è andato in scena il THE FOOTBALL FORUM’s CATCH UP, che ha visto la partecipazione – oltre che di Alfonso Morrone, presidente ADiCoSp – anche di Rafaela Pimenta. E poi Jonathan Barnett e Daniele Boccucci (rispettivamente Executive Vice-President, Vice President e Director di TFF).

Dal palco del Football Forum di Roma, Rafaela Pimenta parla del nuovo regolamento degli agenti FIFA. “Inizialmente ai primi meeting sulla figura dell’agente, non ci invitavano. Le mail ci arrivavano negli spam, ma noi abbiamo partecipato comunque, eravamo al tavolo con quelli della FIFA, che non volevano discutere ma avevano già preparato tutto. Non volevamo continuare così, li avremmo portati in tribunale, e 4 anni fa, dopo quell’esperienza, è nato il The Football Forum. Noi volevamo parlare, ma in modo reale, volevamo riguardare da capo il regolamento per creare qualcosa che avesse un senso”.

Ci siamo rifiutati di dialogare con la FIFA, loro volevano solo farne un caso giudiziario. Ora siamo nel pieno dell’attività, ci stiamo preparando per andare in tribunale, ma non tutti ci stanno aprendo le porte, c’è chi pensa che non sopravviveremo, ma la realtà è che chi vuole fare la normativa non ha il ruolo per fare una legge. Di questo poi ne parleremo anche con i giocatori, perché la cosa toccherà anche loro, l’abuso è su tutte le componenti perché la FIFA vorrà controllare tutto, e si finirà poi per giustificare tutto. Si chiama normativa, ma è davvero qualcosa di giusto? Avere un sistema di licenze è giusto, sarebbe interessante averlo per creare una cosa di livello. Ma chi è che decide chi deve riconoscerla? Dovremmo deciderlo noi, per poter offrire un servizio migliore. E le licenze sì, hanno un senso, ma non fatte dalla FIFA“.

INTERNATIONAL TRANSFER MARKET A sua volta, Jonathan Barnett ha parlato del nuovo regolamento degli agenti FIFA. “Gli agenti non sono contro le normative, ma solo noi possiamo parlare realmente cosa è questo business, noi che conosciamo davvero il sistema. Non può parlare chi non ha idea del settore, chi non è mai entrato in un’agenzia, dalla FIFA guardano alla stampa solo per capire come poter essere rieletti. Ma non hanno la minima competenza per scrivere un nostro regolamento. Sono molto stufo di chi scrive che noi agenti non siamo brave persone. Ciò quando per altro ci sono persone della FIFA e dei dirigenti che sono andate in prigione per altri reati, siamo brave persone. È più logico che la FIFA si unisca noi, ma senza regolarci”. Chiamato ad esprimersi in merito ai campionati di calcio ed in particolare la Serie A italiana, Barnett ha aggiunto: “Il movimento calcistico italiano sta migliorando. Ma ha bisogno di più investimenti e di diventare più forte grazie ai calciatori. Credo che per il calcio mondiale sia molto importante che la Serie A torni ad essere un campionato di primo livello”.

La sera del 30 si concluderà con una cena di gala di beneficenza a favore dell’Ospedale Giannina Gaslini di Genova. La giornata di oggi, il 31 mattina, è in programma alle ore 10 un forum sul calcio femminile, vera novità al nostro calciomercato qui a Roma. Parteciperanno, tra gli altri, Carolina Morace e il Presidente del Napoli Woman Raffaele Carlino.  A seguire, intorno alle 11,45, l’arbitro Gianluca Rocchi durante l’incontro dal titolo “Evoluzione del ruolo arbitrale fra talento e nuove tecnologie” spiegherà le innovazioni del Var. Questi ultimi due eventi fanno parte del programma didattico del Corso di abilitazione a Direttore Sportivo organizzato dall’Universita’ di Teramo in collaborazione con ADiCoSp.

Ricordiamo che per tutta la durata dell’evento sarà possibile visitare gratuitamente – all’interno dell’Hilton Rome Airport, la Mostra “Un Secolo d’Azzurro”. Il tutto con oltre 500 cimeli originali che raccontano la storia della Nazionale di calcio italiana. Alle 20 del 31, ci sarà il gong con la chiusura della porta e … arrivederci ad Agosto! Fonte: com.stampa/ufficio stampa

Fonte foto: uff.stampa

Daniele Bartocci

Giornalista iscritto all'ordine, vincitore di illustri premi di giornalismo, comunicazione e food in Italia. Tra questi il premio miglior giornalista giovane 2023 alla cerimonia del Renato Cesarini, il premio miglior blogger sportivo 2020 e 2022, il premio Giovanni Arpino Inedito di Torino 2020 e il premio Myllennium Awards, premiato da Presidente Coni Malagò e da ex Ministro Sport Spadafora, nel 2020 e anche nel 2019. Eletto tra le '100 Eccellenze Italiane 2023' alla Camera dei Deputati. Riceve il Premio Giornalista dell'anno nel 2021 a Milano (Le Fonti Awards) e Professionista dell'Anno Comunicazione e Giornalismo presso Piazza Affari - Borsa di Milano in occasione di Innovation&Leadership Awards 2022. Tra le eccellenze italiane del food nel 2022, vincitore premio in memoria Regina Margherita 2022 (a Gressoney Saint-Jean), premio Food and Travel Awards 2022 e nella top10 BarAwards di Milano dei migliori professionisti italiani impegnati nello sviluppo business canale Ho.Re.Ca. Giudice del programma tv King of Pizza sul circuito Sky. Eletto Professionista dell'Anno 2023 Food Business, Communication & Journalism.